Vai ai contenuti

Il magnesio: il minerale della giovinezza

Archivio articoli

RIMEDI NATURALI

Pubblicato su "No Comment" nel marzo 2006

Fortemente carente nei moderni regimi alimentari, l’indispensabile oligoelemento che rappresenta un insostituibile alleato per il buon funzionamento dell’organismo.

Così poco utilizzato e consigliato, il magnesio costituisce in realtà, se presente nel nostro organismo nelle quantità necessarie, un indispensabile presupposto affinché il corpo umano sia costruito in modo sano. Gli elementi base necessari per tale edificazione sono rappresentati, infatti, dai sette minerali principali e dagli ottanta di minore rilevanza che l’organismo, a differenza di altre sostanze di cui ha bisogno, non può produrre autonomamente. Dunque i minerali giungono al nostro corpo mediante gli alimenti e gli integratori e tra di essi, il magnesio è uno dei più importanti in quanto, grazie ad esso, la cellula può rilassarsi, far sì che la nutrizione possa accedervi e le tossine possano uscirne.
Attualmente necessitiamo di maggiori quantità di questo oligo-elemento (oligoelementi = metalli e metalloidi presenti negli organismi viventi in piccole dosi; oligo dal greco = molto piccolo) per poter combattere efficacemente lo stress e per poter usufruire di una buona vitalità. Ma perché oggi è più necessario?

CAUSE DELLA SCARSITA' DEL MAGNESIO
A differenza di quanto accadeva fino a circa un secolo fa, oggi la vita quotidiana è basata sul continuo consumo di elettricità; nulla si potrebbe fare senza questa essenziale fonte energetica. Siamo, quindi, esposti costantemente a campi elettromagnetici che fanno sì che il nostro sistema nervoso emetta un segnale elettrico attraverso il quale esso comanda ai muscoli di contrarsi. Normalmente la contrazione dei muscoli affinché si possa svolgere un’azione, avviene da una parte dell’osso corrispondente, mentre dall’altra i muscoli avversari si rilassano. Questo non accade, invece, quando siamo esposti ai campi elettromagnetici; in questo caso si contraggono tutti i muscoli causando il restringimento dei vasi sanguigni e, di conseguenza, la carenza di sostanze nutritive e di ossigeno nei diversi apparati. In queste condizioni l’organismo estrae dalle ossa e dai muscoli il magnesio che ha la funzione, come già detto, di rilassare e lo inserisce nella circolazione sanguigna per distendere tutti i muscoli.
A ciò aggiungiamo che dopo i 40 anni, l’organismo riesce ad assorbire sempre meno magnesio, ed essendo questo minerale il meno somministrato, se ne deduce la sua grave carenza nella nostra attuale dieta.

LE SUE PROPRIETA'
La mancanza di magnesio può causare dolore e contrazioni nel capo, nel collo, nella schiena, costipazione, palpitazioni cardiache, spasmi negli arti, emicranie, sintomi premestruali, squilibri ormonali, problemi digestivi, tic nervosi, dolori alla mascella e alle giunture, ecc.
Questo elemento è, quindi, indispensabile per il buon funzionamento dell’organismo e costituisce un rimedio contro lo stress e la fatica in quanto riequilibra il sistema nervoso, controlla l’equilibrio neuro-muscolare, interviene nei principali processi biochimici dell’organismo, è un tonico, un rigeneratore cellulare, agisce contro la carenza di attenzione e di concentrazione, l’iper-eccitabilità nervosa, l’insonnia e la depressione, coadiuva nell’eliminazione dell’acido urico nelle artrosi, decalcifica le articolazioni e le sclerosi calcificate, purifica il sangue scongiurando l’insorgenza di patologie cardiovascolari, fortifica il cervello, mantiene o restituisce la giovinezza.
Inoltre, il magnesio previene il rilascio muscolare in persone anziane o deboli, incrementa le difese naturali dell’organismo, agevola la scomparsa di eruzioni cutanee, facilita la ricrescita di unghie e capelli, agisce favorevolmente sull’umore e sulla digestione.
Questo minerale è presente in alcuni vegetali, come i broccoli, gli spinaci, le foglie di tè, nei crostacei, nelle mandorle, nelle noci, nel cacao, nel germe di grano, nella soia, in alcune spezie e in semi vari. Per sopperire alla sua deficienza nel nostro organismo, è consigliabile assumere il magnesio in vendita presso erboristerie e farmacie secondo la seguente preparazione: sciogliere 20 grammi di cloruro di magnesio in 1 litro d’acqua, dopo aver mescolato conservare in un recipiente di vetro e prenderne una tazzina da caffè al mattino a digiuno.
Ricordiamo che il magnesio non è un farmaco, ma un alimento che non causa effetti di assuefazione né controindicazioni se non, a causa di sovradosaggio, una leggera diarrea.


Indietro

Torna ai contenuti